Regolamento UE 261/2004

In base al regolamento UE 261/2004, i passeggeri aerei hanno diritto un risarcimento fino a €600 per 3 ore o più di ritardo volo, cancellazioni senza preavviso o imbarco negato per overbooking.

Regolamento ue 261: scopri i tuoi diritti di viaggiatore aereo

Molti esperti considerano le normative dell’UE più severe per i vettori aerei e più favorevoli ai passeggeri rispetto ai regolamenti federali analoghe.

Ai sensi della Normativa UE 261 2004, i passeggeri aerei hanno diritto a un risarcimento fino a €600 per ritardi dei voli di 3 ore o più, per la cancellazione del volo senza preavviso e per il negato imbarco a causa di overbooking.

Non importa se hai una cittadinanza esterna all’UE. Anche i passeggeri non appartenenti all’UE possono richiedere un risarcimento per il volo in ritardo, cancellato o in overbooking se…

  • la partenza si verifica in un aeroporto dell’UE, oppure se
  • l’atterraggio si verifica in un aeroporto dell’UE con una compagnia aerea registrata in UE.

Noi siamo uno dei principali attivisti per i diritti dei viaggiatori aerei in Europa. Siamo disposti a impegnarci a presentare richieste di risarcimento per conto di cittadini italino o passeggeri che hanno effettuato un volo dentro o fuori l’Unione europea.

Volo posticipato?

Per i voli in ritardo di oltre 3 ore, potresti avere diritto a un risarcimento fino a 600€ secondo la norma UE 261.

La regola dice che il volo deve arrivare in ritardo alla destinazione finale per aver diritto di reclamo.

Inoltre il volo deve partire da un aeroporto dell’UE o arrivare in un aeroporto dell’UE con una compagnia aerea regolamentata dell’UE.

Ogni passeggero ha il diritto al risarcimento

Il diritto di chiedere un risarcimento per i voli in ritardo o cancellati nei cieli dell’Unione Europea è stabilito dal regolamento CE 261/2004 del Parlamento Europeo .

Non è necessario essere necessariamente cittadini dell’UE per presentare un reclamo per voli in ritardo e cancellati. Anche i cittadini italino possono usufruire di questo servizio.

Il regolamento CE n. 261 è stato redatto nell’anno 2004 e diverse sentenze da allora sono servite a chiarire i metodi migliori per presentare richieste di indennizzo per il ritardo di volo.

Il Regolamento CE 261 sul risarcimento dei passeggeri ha stabilito norme comuni in materia di risarcimento e assistenza ai passeggeri in caso di negato imbarco, di cancellazione o ritardo prolungato dei voli.

La compensazione pecuniaria del passeggero è ammissibile solo se la compagnia aerea è responsabile del ritardo o della cancellazione del volo.

Ho diritto al risarcimento ai sensi del regolamento UE 261 2004?

Se il ritardo o la cancellazione è di responsabilità delle compagnie aeree, è possibile avere diritto al risarcimento. Tuttavia per chiedere un risarcimento ci sono determinati criteri…

  • ritardo del volo: il tuo volo è arrivato dopo più di 3 ore alla destinazione finale.
  • cancellazione del volo: il volo è stato cancellato senza un preavviso di almeno 14 giorni prima della partenza.
  • volo in overbooking: il tuo volo era in overbooking e ti è stato negato l’imbarco.
  • coincidenza persa: a causa del ritardo o dell’annullamento dell’andata, hai perso una coincidenza. In tali casi, è possibile chiedere il rimborso della parte del viaggio non effettuata e di ottenere un volo diretto alla destinazione di partenza.

Puoi chiedere un risarcimento per i ritardi dei voli ai sensi del Regolamento CE 261/2004?

Poiché il regolamento CE 261/2004 è di diritto europeo, si applica all’area dell’UE. Non è necessario essere cittadini dell’UE per chiedere il risarcimento per i voli in ritardo.

Pertanto, anche se sei un cittadino di un altro paese, puoi effettuare reclami per voli in partenza da qualsiasi aeroporto situato negli Stati membri dell’UE (con qualsiasi compagnia aerea) o arrivati in UE (con una compagnia aerea europea). La regola EU 261 è applicabile anche a Regno Unito, Islanda, Norvegia e Svizzera.

La tabella territoriale qui riportata riassume l’applicabilità dello statuto di cui sopra. Nel grafico, “No” significa che non è possibile chiedere un risarcimento e “Sì” significa che si ha diritto al risarcimento

Origine e destinazione Compagnia UE Compagnia non UE
Da UE a UE
Da UE a fuori UE
Da fuori UE a UE No
Da fuori UE a fuori UE No No

UE 261 Risarcimento per ritardo volo

In base alle normative ‘UE, il passeggero può richiedere una compensazione pecuniaria per ritardi superiori a 3 ore. In caso di cancellazione o overbooking, se la compagnia aerea fornisce un volo alternativo che subisce ritardo, l’importo del risarcimento può essere ridotto del 50%.

ENTITÀ RITARDO DISTANZA DI VIAGGIO RISARCIMENTO
3 ore o più Meno di 1500 km €250
Tra 1500 km e 3500 km €400
Oltre 1500 km e all’interno dell’UE (I) €400
Da 3 a 4 ore 3500+ km (attraverso i confini dell’UE) (II) €300
4 ore o più 3500+ km (attraverso i confini dell’UE) (II) €600
NOTA:
  1. Per i voli interni all’UE, è possibile richiedere fino a €400.
  2. Per il volo in partenza da un aeroporto UE, ma atterrato 3-4 ore in ritardo in un aeroporto al di fuori dell’UE, le compagnie aeree dovrebbero rimborsarti fino a €300.
  3. Oppure, se il volo parte da un aeroporto dell’UE ma atterra con un ritardo di più di 4 ore in un aeroporto al di fuori dell’UE, è possibile richiedere fino a €600.

Risarcimento per annullamento del volo

È possibile richiedere il risarcimento per un volo cancellato se la notifica della cancellazione del volo programmato o prenotato non è stata fornita almeno 14 giorni prima dell’orario previsto per la partenza.

In linea con il Regolamento UE 261 sui diritti del passeggero, è possibile richiedere un risarcimento di valore massimo di €600 a persona per cancellazioni di voli.

L’entità della rimborso dipende dal ritardo e dalla distanza coperta dal volo.

  • Se il ritardo è superiore a 3 ore e la distanza è meno di 1500 km, è possibile richiedere €250
  • Se il ritardo è superiore a 3 ore e la distanza è compresa tra 1500 km e 3500 km, è possibile richiedere €400
  • Se il ritardo è superiore a 4 ore e la distanza è superiore a 3500 km, è possibile richiedere €600
Utilizza il nostro calcolatore del risarcimento per ritardo del volo per determinare l’importo esatto della somma che puoi chiedere per la cancellazione del tuo volo.

Risarcimento per negato imbarco

In caso di imbarco negato, l’ammontare del risarcimento di cui hai diritto varia da €250 a €600 e dipende dalla distanza tra il punto di partenza originale e la destinazione finale e se il tuo volo è avvenuto in un paese UE o no.

Le linee guida della CEE (Consiglio economico europeo) applicabili a tutti gli Stati membri dell’Unione europea prevedono adeguati risarcimenti finanziari per i passeggeri a cui sia stato negato l’imbarco.

Le linee guida dell’UE impongono che il la compensazione pecuniaria per volo per i passeggeri esclusi sia dovuto anche a passeggeri in possesso di biglietti a tariffa zero o biglietti promozionali.

Coincidenze perse

Per richiedere il risarcimento per coincidenze aeree perse a causa di ritardi, è necessario che il passeggero prenoti l’intero viaggio con un unico biglietto e con un unico riferimento di prenotazione. Nel caso in cui abbiate prenotato separatamente le due tratte, non avrete diritto al risarcimento.

Cosa sono le circostanze eccezionali?

Se il volo è stato ritardato o cancellato a causa di “cause di forza maggiore”, la compagnia aerea potrebbe non avere il dovere di risarcimento finanziario. Ciò nonostante, non può esimersi dal suo dovere di fornire assistenza (per es. rinfreschi, telefonate e / o un alloggio) ai viaggiatori in queste contingenze.

La tabella seguente aiuta a comprendere quali sono le circostanze comunemente definite “cause di forza maggiore” che proteggono la compagnia aerea dal pagamento di una compensazione monetaria.

SCIOPERO MALTEMPO PROBLEMI TECNICI
Cause di forza maggiore
(nessun risarcimento)
Uno sciopero è una causa di forza maggiore e non puoi ottenere risarcimento. Condizioni climatiche come eruzioni vulcaniche e grandine sono cause di forza maggiore. Sono una causa di forza maggiore se la compagnia aerea non ha potuto prevedere o evitare il problema tecnico.
Non sono cause di forza maggiore
(rimborso previsto)
Solo ed esclusivamente se il ritardo del volo avrebbe potuto essere evitato. Se altre compagnie aeree sono in grado di volare in sciopero, potrebbe esserci la possibilità di effettuare un reclamo. Non si tratta di una causa di forza maggiore se avrebbe potuto essere evitata dalla compagnia aerea, ad esempio pulendo correttamente la pista o riparando l’aereo. Non è una causa di forza maggiore se avrebbe potuto essere evitato, ad esempio catturando gli uccelli sulla pista, preparando i pezzi di ricambio…

La tabella qui sopra può risultare confusa a molti lettori poiché le sottili differenze di circostanze o i minimi dettagli possono avere un impatto enorme sulla validità della tua richiesta di rimborso nei confronti delle compagnie aeree.

Come possiamo aiutarti a ottenere un risarcimento?

La nostra lunga esperienza in questo campo, unita a un solido database di voli in ritardo e i relativi sviluppi dei vari casi, ci consente di individuare queste differenze prima delle autorità stesse, quando facciamo richieste pecuniari per un risarcimento legittimo a tuo nome.

Inoltre, abbiamo anche una squadra di avvocati esperti che possono portare il tuo caso in tribunale, se necessario, per far valere il tuo diritto. Devi semplicemente compilare il modulo di richiesta sul nostro sito web, fornire tutti i dettagli come il numero di volo, la data del volo ecc.

Inoltre, è possibile scaricare il nostro modello gratuito di lettera di reclamo per ritardo di volo per presentare la richiesta direttamente alla compagnia aerea senza alcun costo. Ciò garantirà che la tua lettera sia completa e che non tralasci alcun dettaglio significativo in conformità con il regolamento UE 261.

In pratica, molte compagnie aeree tendono a rifugiarsi dietro le “cause di forza maggiore” per ritardi o cancellazioni dei voli per evitare oneri finanziari derivanti dal pagamento di risarcimenti. Il singolo individuo spesso ha una conoscenza limitata dei propri diritti o non ha accesso al database per contestare la contesa malriposta della compagnia aerea.

Un vettore aereo operativo deve fornire a ciascun passeggero interessato un avviso scritto che indichi le regole per il risarcimento in caso di ritardi o di cancellazioni.

Gli esperti di ClaimFlights possono essere di enorme aiuto ai viaggiatori aerei. Aiutiamo il passeggero aereo ad effettuare il reclamo per volo in ritardo o cancellato nel modo più adatto.

Quando contattiamo le compagnie aeree a tuo nome, le compagnie aeree possono accettare di pagare un risarcimento anche quando non avrebbero risposto ad una richiesta analoga inviata personalmente dal singolo passeggero.

I nostri specialisti discutono spesso il tuo caso di reclamo con la compagnia aerea, citando le normative relative ai vari casi e le sentenze storiche per stabilire la validità della tua richiesta.

Abbiamo numerosi casi in cui siamo riusciti ad ottenere il risarcimento per clienti a cui questo era stato negato dalle compagnie aeree quando sono state contattate direttamente dal passeggero.

Cosa sono i diritti all’assistenza?

  • Pasti e bevande
    Ai passeggeri dei voli in ritardo deve essere fornito un pasto ragionevole o un rinfresco gratuito calibrato in relazione al ritardo e alle circostanze.
  • Comunicazioni
    In caso di ritardo, la compagnia aerea dovrebbe garantire ai passeggeri almeno due chiamate telefoniche, fax o servizi di posta elettronica.
  • Sistemazione in hotel
    La compagnia aerea è tenuta a fornire una sistemazione gratuita in un hotel nei pressi dell’aeroporto nel caso di un ritardo che si protragga durante la notte.
  • Trasporto
    La compagnia aerea deve occuparsi del trasporto tra l’aeroporto e l’hotel.

Consigli utili e tempistiche per richiedere il risarcimento per i voli in ritardo e cancellati

I passeggeri aerei nella zona UE devono assicurarsi di essersi presentati al gate entro il termine massimo per l’imbarco sul volo prenotato.

La compagnia aerea non deve avere alcun motivo per respingere la sua richiesta su queste basi (cosa molto comune da parte loro) o controbattere dichiarando che il passeggero non era intenzionato a volare.

I passeggeri possono trovare particolarmente utili i seguenti suggerimenti…

Se il tuo volo subisce un ritardo:

  • Rimani al gate e ascolta gli annunci
  • Prova a raccogliere un po’ di “prove del ritardo” (ad es. scatta una foto della display delle partenze con il tuo smartphone)
  • Chiedi il motivo del ritardo
Se il tuo volo viene cancellato poco prima del decollo:
  • Prova a raccogliere le prove del caso di cancellazione (ad esempio email in archivio o lettere cartacee)
  • Prova a fare il check-in (in modo che la compagnia aerea non possa ribattere che tu non fossi presente)
  • Scatta una foto del tabellone informativo con il tuo smartphone
  • Se possibile, condividi il tuo contatto con altri passeggeri che possono fungere da testimoni del fatto che tu fossi presente.

Posso richiedere un risarcimento per i pacchetti vacanza?

In base al regolamento CE sui risarcimenti di volo, il passeggero aereo è tutelato anche per quanto riguarda i pacchetti di viaggio.

Di solito un pacchetto comprende due elementi di viaggio, ad esempio un volo e un hotel. La regola si applica solo ai pacchetti acquistati negli Stati membri dell’UE. Tuttavia, se il viaggio programmato ha come destinazione un paese esterno all’UE, anche in questo caso si è tutelati.

L’organizzatore del viaggio deve menzionare l’orario e la posizione delle coincidenze di volo e delle soste in forma scritta. Se manca qualcuno dai dati sopra citati, è esclusivamente responsabilità dell’organizzatore del tour.

Se i termini e le condizioni non sono soddisfatti nel modo più preciso, le compagnie aeree possono abbassare l’importo del risarcimento.

Cosa dicono di noi i nostri clienti

Fai la tua scelta per il reclamo

Avvocato

Q
Commissione da 30€ a 520€ + quota di udienza di 30€ a 385€
Q
Rischio di perdere denaro se si perde il caso
Q
Richiede troppo tempo
Q
Risultato imprevedibile

ClaimFlights

R
Nessun rischio di perdita, paghi solo se vinciamo
R
Ti chiediamo solo 2 minuti del tuo tempo
R
Database aggiuntivi e prove legali
R
Esperti con alto tasso di successo

Autonomamente

Q
I reclami dei clienti individuali sono spesso ignorati
Q
Ci vogliono molte ore per fare il reclamo
Q
Basso rischio
Q
Il caso potrebbe finire in tribunale in ogni caso